1. La mia storia con Silvia Cap. 5


    Data: 27/11/2022, Categorie: Erotici Racconti, Etero Autore: Giangi, Fonte: RaccontiMilu

    <!-- [if gte mso 9]>-->
    
    Capitolo 5
    
    Il giorno successivo lavoravo di notte quindi Silvia era a casa in riposo e non ci saremo potuti vedere. Durante la mattinata le mandai un messaggio ma non ebbi una risposta immediata. Solo dopo diverse ore mi disse che era impegnata con i figli e se era libera mi avrebbe telefonato. Pranzai e me ne andai a letto; mi svegliai nel tardo pomeriggio e mi misi A leggere al computer in attesa che la cena fosse pronta. Silvia non si fece sentire! Partiiper andare a lavorare verso le ore 21:15 scontento per non aver sentito neanche una volta Silvia. La notte è stata davvero pessima dal punto di vista lavorativo arrivarono tre ricoveri di persone che avevano subito dei traumi importanti e arrivai a casa distrutto! Dormii fino alle ore 13:00, mi alzai e pranzai poi inviai un messaggio a Silvia:
    
    “Ciao Silvia , tutto bene?”
    
    Mi rispose dopo più di un ora:
    
    “ Sto organizzando per domani. Se posso ti chiamo più tardi!”
    
    Lessi il messaggio ma la prima parte non riusciiproprio a capirla. Mi misi davanti al computer a leggere poi verso le ore 18:00 squillò il cellulare. Era Silvia!
    
    “Ciao Silvia!”
    
    “Ciao Gianluca. Scusami se non ti ho chiamato prima ma ho i miei figli a casa e in questo giorno e mezzo non ho potuto telefonarti”
    
    “Scusata, ma spiegami che vuoi fare domani?” dissi
    
    “Domani dovrei essere a casa da sola tutto il giorno. I miei figli sono a scuola alla mattina e poi al pomeriggio sono a un corso post scolastico e mio marito deve andare da una cliente dalle parti di Oderzo e torna a casa solo verso sera”
    
    “Oh ma che bello! Ma vuoi andare via? Oppure vuoi che rimaniamo a casa?” dissi
    
    “Vorrei starmene a casa in quanto sto preparando la tesi e poi dovrei studiare per l’esame: non manca più tanto per la fatidica data.”
    
    “ E io dovrei darti una mano nello studio, scommetto …”
    
    “Esatto. Ma non solo!”
    
    “Molto bene! E a che ora posso venire da te?”
    
    “Ma verso le 09:00!”
    
    “Va bene e sarò puntuale.”
    
    Il giorno successivo ero in riposo e quindi mi svegliai alle ore 08:00, feci colazione, doccia e partii per andare a casa di Silvia. Arrivai verso le ore 09:10, suonai il campanello e Silvia mi venne ad aprire. Era una meraviglia!! Vestiva con un abito che arrivava fino a metà gamba a fiori di colore rosa tenue con scollatura non eccessivamente pronunciata ma quel tanto che bastava per intravedere il solco intermammario.
    
    “Da quanto posso vedere ti chiedo se prima di studiare dobbiamo uscire!”
    
    Si mise a ridere:
    
    “Ma no Gianluca. Sapevo che tu arrivavi e allora mi son vestita così per farti piacere ….”
    
    “Sei gradevolissima Silvia stamane ….”
    
    “ Grazie !”
    
    Mi baciò e m’abbracciò ed entrammo in casa. Mi fece accomodare in cucina e mi preparò il caffè che sorseggiamo tutti e due tranquillamente seduti al tavolo. Poi passammo in salotto che era perfettamente riordinato e pulito.
    
    “Vedo che il salotto è perfettamente riordinato e pulito. Hai fatto le pulizie di casa ieri?
    
    “No! E’ ...
«1234...»