1. Esci con me se giochiamo a strip poker


    Data: 20/11/2022, Categorie: Etero Autore: Vandal, Fonte: EroticiRacconti

    Esci con me se giochiamo a strip poker
    
    0-Sfida
    
    "Avrai un appuntamento con me se, mi batterai a strip poker" dice Oriana ad Enrico
    
    "Intendi dire che, ad ogni mano che vincerò.."
    
    "Se vincerai"
    
    "Se vincerò, tu dovrai toglierti un indumento?"
    
    "E se vincerò io, tu dovrai toglierti un indumento"
    
    "E' una richiesta strana. Quindi, per uscire con te dovrò metterti a nudo?"
    
    "Sì, ma non farti idee strane, uomo. Mi vedrai nuda ma non andrai oltre"
    
    "Ok.. E' una cosa strana ma, c'è un trucco?"
    
    "No"
    
    "Allora direi che = Quando vuoi iniziare? = "
    
    Ecco, nel contesto era stata questa la proposta. Enrico aveva chiesto ad una delle ragazze più carine del liceo di uscire. Lei, ripetente al secondo anno, tendente ai vent’anni, capelli neri tagliati corti, ondulati, occhi neri. Lui, 18 anni appena compiuti, nessuna fidanzata a carico.
    
    Lei lo aveva guardato un po’ di traverso, valutandolo, soppesandolo. Magari pensando che fosse uno sfigato. La prima risposta fu no. Oriana era con le sue due inseparabili compari. La rossa dalle tette grandi e la bionda con gli occhi azzurri. Tutti e tre avevano una coda di spasimanti che moriva loro dietro.
    
    Adesso, non pretendeva di avere la meglio su tutti gli altri ma, come dice quel detto? Tentare non nuoce.
    
    La prima risposta era stato un secco no, accompagnato dai risolini delle sue compari. Poi, fatto qualche passo lungo il corridoio, lei si era fermata e, con un sorrisetto furbo sulle labbra, gli aveva detto "Ho cambiato idea ma, se vuoi uscire con me, dovrai battermi"
    
    "A cosa?"
    
    "Poker. Sai giocarci?"
    
    "Ci ho giocato qualche volta" aveva annuito"Quindi, basta una partita a poker e batterti?"
    
    "Non è così facile battermi"
    
    "Se è l'unico modo per uscire con te"
    
    Lei aveva riso della situazione e aveva aggiunto "Faremo tre incontri. Il primo sarà un semplice incontro, liscio"
    
    “Ok”
    
    “Il secondo sarà un po’ più serio”
    
    “Vuoi giocare a soldi?”
    
    “Voglio giocare a strip” si avvicinò di un palmo e sembrò sfidarlo ad accettare
    
    Enrico, arrossì un poco ma, giusto per non perdere la faccia, annuì “Totale?”
    
    “Non così in fretta” aveva sorriso
    
    “E la terza manches?”
    
    “Servirà se faremo pari”
    
    “Quindi, mia vittoria tu esci con me. Vinci tu?”
    
    “Non se ne fa nulla” si era stretta nelle spalle e aveva teso la mano “Abbiamo un accordo?”
    
    “Abbiamo un accorto”
    
    I-Primo e secondo round
    
    Ed eccoli lì
    
    A contendersi l'agognata uscita. Enrico è nervoso, cerca di ricordare le regole basi del poker.
    
    Oriana, invece, non sembra minimamente preoccupata. Sfoglia le carte con l'abilità di un esperto mazziere. Enrico pensa di avere perso già in partenza. Prima partita. Niente di eccezionale. Giusto per riscaldare gli animi, Oriana ha imposto che, la prima partita, non sarà un vero strip. Nessun indumento tolto in caso di perdita.
    
    Enrico tira un sospiro di sollievo. Per Enrico, la partita si conclude quasi subito. Oriana, con aria sufficiente, lo osserva e gli chiede "Puoi ...
«1234...»