1. La vita ricomincia a 70 anni, anzi a 72.


    Data: 13/11/2022, Categorie: Prime Esperienze Autore: acquainbocca50, Fonte: Annunci69

    Viale del tramonto? Pace dei sensi? Calo della libido per via della menopausa? Nulla di tutto questo. Grazie all’8 marzo posso testimoniare che non sempre è così. No, non mi riferisco alla festa della donna, ma alle sintonizzazioni delle tv. L’otto marzo, infatti, era la data in cui chi non aveva un televisore in grado di ricevere i canali in alta definizione non poteva più vedere alcun canale. La “signorina” Anna (purtroppo vige ancora la consuetudine di definire signorina chi non è sposata, anche se ha un’età avanzata) non sapeva nulla di questa normativa ed era disperata perché la sua Tv non le mostrava più i suoi programmi preferiti.
    
    La signora Anna ha 72 anni, è miope, decisamente robusta e leggermente zoppa a causa di un'operazione all'anca che ha subito qualche anno e che è terminata con l’applicazione di una protesi. Del resto gli anni passano per tutti e quindi anche per lei. Se però il corpo mostrava segni di cedimento qua e là, il viso, al contrario, era stato poco aggredito dall’usura del tempo. Era stata una bella donna in passato e lo era ancora. Non è mai stata sposata, anzi non c’è mai stato nessun uomo nella sua vita. Si è dedicata, anima e corpo, all’insegnamento e alla sua passione per il pianoforte. Vive da sola e abita nel mio stesso palazzo, al piano sopra il mio. Di tanto in tanto un’amica le fa visita ma la domenica è sempre sola. Per chi è single le domeniche e i giorni di festa sono i giorni più amari e questo me l'ha sempre reso simpatica. Capita spesso di incontrarci nell’androne del palazzo e ci si sofferma a parlare del più e del meno. A volte ho l’impressione che quegli incontri non siano casuali e che lei cerchi di far coincidere le nostre entrate o uscite dal palazzo. Pensavo che lo facesse perché ha sempre avuto la certezza che io l’ascolti con tutta l’attenzione e la riservatezza possibile. Alcuni giorni dopo l’otto marzo la signora è scesa dalla macchina vicino alla porta d’ingresso per scaricare le buste della spesa. Quando mi ha visto mi ha chiamato:
    
    -Signor M. dovrei chiederle un favore. – mi ha detto
    
    Ho pensato che volesse essere aiutata a portare le buste a casa.
    
    -Vada su, signora, glieli porto io.
    
    -Grazie – mi ha detto – lei è sempre gentile ma volevo chiederle un altro favore.
    
    -Mi dica signora, - ho detto, - mentre prendevo i sacchetti della spesa.
    
    - Non riesco più a vedere la tv. Sono saltati tutti i canali. Lei ne capisce qualcosa?
    
    - Si tratta di sintonizzarli di nuovo. Possiamo anche farlo adesso se vuole.
    
    - Grazie davvero, potevo chiamare un tecnico ma con quello che chiedono…
    
    -Non c’è bisogno di chiamarlo per una cosa così semplice. Saliamo?
    
    -Sì, certo – disse, e mi ha preceduto con un’andatura leggermente oscillante per via della protesi. Ha aperto la porta e mi ha invitato ad entrare. Erano state fatte delle modifiche perché l’appartamento si presentava diverso dal mio. L’ingresso dava subito sul salone. Un interno pulito, ordinato, come lei del resto. Sulla ...
«1234»