1. Il primo incontro


    Data: 02/03/2023, Categorie: Etero Autore: Educata_Mente, Fonte: Annunci69

    UN GIORNO IN PARADISO
    
    Il gran giorno è arrivato. Finalmente incontrerò la donna che da più un mese è costantemente nei miei pensieri, Sofia. Mi ha rapito completamente il cervello e non solo quello.
    
    Aspettavo il suo messaggio dalla mattina presto. Nonostante il comodo letto dell’albergo, che avevo scelto come luogo del nostro primo incontro, ho dormito male. Mille pensieri mi hanno tenuto sveglio, eccitato, preoccupato e persino impaurito. Ma alle 11.33 di quel mattino mi ha mandato un messaggio dicendomi che alle due e mezzo del pomeriggio sarebbe arrivata da me.
    
    Ho fatto stirare i pantaloni e la camicia dalla lavanderia dell’albergo e la mattina sono andato da un barbiere, consigliato dal concierge dell’albergo, per sistemarmi la barba.
    
    Voglio essere impeccabile per la mia dea.
    
    Dopo un pranzo leggero mi sono rinchiuso in camera. Ho iniziato con una lunga doccia, dove ho pulito ogni centimetro del mio corpo. Dopo ho indossato gli abiti per la “cerimonia”. Ho nascosto il regalino che le avrei dato al suo arrivo.
    
    Alle 14:45 mi avvisa con un messaggio che era alla reception in attesa che la venissi a prendere. Mi reco immediatamente giù. In ascensore avverto una strana sensazione allo stomaco. Sto per conoscerla. Mi sento eccitato, impaurito. Spero soltanto di non deluderla.
    
    E alla fine la vedo. È in reception vestita con un tubino nero, delle decolleté dal tacco vertiginoso. Le vado incontro e la saluto con un timido bacio sulle guance e un braccio sulla schiena. Vorrei stringerla a me e baciarla con passione ma mi trattengo.
    
    Saliamo in ascensore e siamo entrambi imbarazzatissimi. Quasi non proferiamo parola. Sento il suo profumo e sento perdere il controllo. Vorrei possederla lì in ascensore.
    
    Entriamo in camera e dopo aver chiuso la porta le chiedo di poterla ammirare in tutto il suo splendore. Ha i capelli sciolti che le cadono sulle spalle. Ha un rossetto rosso fuoco che mi istiga a baciarla, ma voglio vedere tutto quanto.
    
    Si gira su sé stessa alzandosi sulle punte delle scarpe. Sembra una ballerina. È divina. Magnifica. Profuma di buono e sprigiona sensualità da ogni poro della sua pelle.
    
    Ha un fisico da urlo. Mi fisso prima sul sedere e poi sui seni. Ma il suo volto mi da il colpo di grazia. Ha delle labbra carnose e degli occhi magnetici. Non smetto di guardarla e la tiro a me.
    
    Avvicino il mio naso al suo collo. Voglio sentire il suo profumo, voglio assaporare il profumo della sua pelle. Riprendo a guardarla e mentre la stringo a me la bacio sulle labbra.
    
    Sono morbidissime. Sanno di fragola. Iniziamo a baciarci. Io la sollevo letteralmente da terra. È aggrappata a me. Ha le braccia intorno al mio collo mentre ci baciamo con passione. Le nostre lingue si incrociano più e più volte. Ci mordiamo reciprocamente le labbra. Le sue gambe sono avvolte intorno ai miei fianchi. Mentre ci baciamo le accarezzo le gambe. Sono lisce e la pelle è morbidissima. Le accarezzo il culo. Sento un gemito e si irrigidisce. Le ...
«1234...»