1. Serata in piscina


    Data: 08/12/2022, Categorie: Gay / Bisex Hardcore, Anale Autore: aramis45, Fonte: xHamster

    Era uno dei miei tipi di notte preferito, caldo, quasi torrido, con una bella brezza.
    
    Era scuro fuori, ma l'area della piscina era ancora illuminata con luci che ballavano sull'acqua. L'ultimo degli utenti era andato via ed anche la maggior parte del personale. Eravamo solo rimasti in quattro che dovevano chiudere.
    
    Giorgio, che era uno dei capi, Luca, Matteo ed io. Giorgio era in vacanza dall’università e aveva quel lavoro per l’estate da 4 o 5 anni. Lui era il più fusto fra i bagnini, aveva sempre intorno una folla di belle ragazze ma era fedele alla ragazza fissa che aveva all’università. Era un po’ più basso di me, capelli castani molto corti, pressoché rasati sulle tempie, un gran sorriso ed occhi dorati. Aveva spalle veramente larghe, quadrate, torace da nuotatore liscio ed abbronzato con grandi capezzoli marroni, una pancia piatta e cosce muscolose. Solo pensando a lui mi diventa ancora duro.
    
    Matteo sapeva quello che provavo, lui ed io eravamo scopamici. Eravamo grandi amici fin dalla terza elementare ed avevamo cominciato a masturbarci l’un l’altro dalla quinta. Aveva capelli neri, occhi verdi ed era alto circa come me, un metro e ottantacinque. Lui ed io eravamo nella squadra di nuoto, ben fatti ma non come Giorgio. Matteo aveva pochi peli sulla parte superiore del corpo, ma l’inguine, il sedere e le gambe erano coperti di corti peli neri. La sua parte migliore era il cazzo! Praticamente aveva le stesse dimensioni sia da molle che da duro. Pendeva come quello di un elefante dal suo inguine, circa 15 centimetri da molle. Quando era duro si incurvava verso l’alto e misurava quasi venticinque centimetri. Era il mio giocattolo preferito con cui giocare! Lui era ben cosciente di tutto questo e mentre la maggior parte di noi bagnini indossava speedo, lui porta sospensori e boxer.
    
    Già vi ho detto un po’ di me, ho capelli biondi corti, che diventano bianchi sulle punte alla fine dell'estate, ed occhi blu. Non ho peli sul torace o sulle palle.
    
    Il mio uccello spunta da un cespuglio biondo per diciannove centimetri. Sia Matteo che io eravamo circoncisi. Il mio sogno era giocare con un prepuzio. A Matteo piacevano le mie palle che pendevano un po’ ed avevano il sacco liscio come seta.
    
    L'ultimo di noi quattro era Luca. Lui andava al liceo ed aveva cominciato a lavorare in piscina quell’estate. Faceva tutti i lavori più noiosi come pulire la piscina e gli spogliatoi. Era alto circa un metro e settantacinque, capelli biondi ricci e folti, occhi verdi e corti peli biondi sul torace che contrastano con la sua abbronzatura; era l’unico della nostra età con peli sul torace. L’avevo visto un paio di volte nella doccia ed aveva un bel prepuzio con cui mi sarebbe piaciuto giocare!
    
    Non ero molto sicuro su di lui. Gli piaceva scherzare e flirtare con le ragazze, ma l'avevo anche visto guardare Giorgio con un’espressione che diceva: ‘Lo voglio!’
    
    Giorgio e Luca di solito erano gli ultimi due che rimanevano per pulire e chiudere, ma quella ...
«1234...9»