1. La prima doppia – Parte 1


    Data: 23/11/2022, Categorie: Erotici Racconti, Racconti Erotici, Etero Autore: Erotic Whispers, Fonte: RaccontiMilu

    La prima doppia parte 1
    
    Continuano le storie reali della signora in salotto ma puttana a letto, insieme decidiamo di acquistare qualche giochetto su internet. Viaggiamo su diversi siti commentando i vari accessori e il piacere che avrebbe potuto darci, in particolar modo ci soffermiamo su un doppio dildo e un anello vibrante. Il doppio dildo per provare reciprocamente piacere nel farmi penetrare il culetto vergine ma allo stesso tempo avere lei un cazzo nella figa così da sbatterci reciprocamente mentre l’anello vibrante per dare un piacere più intenso a lei con la penetrazione e la contemporanea stimolazione del clito e a me alla radice del cazzo. Prenotiamo i nostri giocattoli in attesa che arrivino e immaginando l’uso che ne avremmo fatto. Immaginando e ipotizzando arriva la voglia, la troia mi prende la mano e la porta sulla sua figa abbondante bagnata, inizio un lento ditalino alternando tra il clitoride e la figa già pronta per prendere il cazzo. La guardo mentre lei è già su di giri, ansima…geme. Avvicino le mie labbra alle sue labbra carnose e vogliose e inizio a giocarci con la lingua, le mordo, le succhio la lingua mentre il mio dito la penetra con forza. Passo a succhiare i capezzoli, già turgidi e grossi. Intanto la sua mano è sul mio cazzo in tiro, lo massaggia stringendolo con forza. In breve, la troia, scoppia in un orgasmo inaspettato, intenso ma è solo l’inizio perché alla puttana piace avere orgasmi continui e farsi sbattere come una zoccola. Subito dopo il suo orgasmo mi metto su di lei, il mio cazzo durissimo scivola dentro tutto d’un colpo talmente è fradicia. Geme e resta a bocca aperta come se non si aspettasse tutto quel palo dentro eppure lo conosce bene. Mi adagio su di lei stringendola e iniziando a scoparla lentamente poi con colpi sempre più forti e decisi. Apprezza il trattamento la troia, si lascia andare a mugolii e gemiti continui, mi abbraccia e mi stringe a sé per avere ancora colpi forti che la sfondano finché non gode di nuovo talmente è eccitata. Si sfila, mi chiede di prenderla a pecora. La faccio mettere a 90°, io scendo dal letto per stare più comodo. Strofino il mio cazzo sulla sua figa esposta, segandolo e facendo allargare la sua figa, finché di colpo non entro…la prendo dai fianchi e inizio a sbatterla. Geme forte, le sue braccia stese…la testa di lato sul letto… è completamente schiava e succube del cazzo che le entra e le esce facendola godere. È così bagnata la puttana che i suoi umori colano lungo l’interno coscia. Mentre la scopo, di tanto in tanto, le schiaffeggio quel culo meraviglioso e sodo che ho intenzione di prendere e riempirlo di calda e densa sborra. Inizio ad alternare il ritmo da veloce a lento con dei momenti in cui sono fermo e lascio che lei si scopi da sola. La troia si accarezza le tette, se le massaggia mentre io inizio a lavorare sul suo culo con il pollice. Deve desiderare di avere il mio cazzo anche nel culo così riprendo a scoparla e a stuzzicarle l’ano. Anche lei non vede ...
«12»