1. mia sorella e io complici


    Data: 27/01/2018, Categorie: Anale Autore: iincest, Fonte: xHamster

    io e mia sorella siamo gemelli,anche se non ci somigliamo neanche un po'.abbiamo compiuto da poco la maggiore età.siamo complici e porci.ci piace scopare e farlo con chi ci va.anche tra di noi lo abbiamo fatto.mia sorella,non ha più un buco vergine.spesso,porto gli amici di scuola a casa e ce la scopiamo.lei contraccambia,portando delle sue amiche che poi convince a farsi scopare da me.nella ns relazione i****tuosa,tutto è valido.lo scorso autunno,siamo stati sul mar rosso.era il regalo dei ns genitori per il 18° compleanno.andammo là senza di loro.alla sera,vedemmo una coppia di novelli sposini,tutti belli felici e mano nella mano.
    
    ci guardammo e sadicamente decidemmo che loro sarebbero state le ns vittime per quella vacanza.alla sera,con un pretesto,facemmo la loro conoscenza.anche noi ci spacciammo per una coppia in luna di miele.iniziò il loro martirio.allo spettacolo,le moglie erano sedute al centro con i rispettivi mariti ai fianchi.iniziato lo spettacolo,iniziai a frugare tra le cosce di mia sorella,alias mia moglie.allargò bene le gambe per consentirmi di lavorare al meglio.l'altra sposina guardava sbigottita.il giorno successivo,il maritino,era sottoposto a tutta una ser di sollecitazioni da parte di mia sorella che avrebbero fatto prendere un infarto a chiunque.era l'unica ad essere senza reggiseno e aveva un micro bikini che la fica era spesso fuori.io non ero da meno.martellavo la sposina di continuo.con falsi pretesti le tenevo sempre le mani adosso.
    
    la sera proposi una unica tavolata.mia sorella era con un abito bianco che in controluce faceva vedere quello che non c'era.era priva di biancheria intima. iniziò a far piedino al povero malcapitato.era sempre più in imbarazzo.io senza ritegno,facevo apprezzamenti sulla mogliettina e le tenevo gli occhi puntati sulla scollatura.dopo lo spettacolo,facemmo un giro per il villaggio.andaì giù pesante:raccontavo le ns prestazioni sessuali.ad un cero punto,mia sorella,abbraccio al collo il ragazzo da dietro,in modo che potesse sentire le sue tete e disse:perchè non venite su da noi in camera.i due erano impacciati e declinarono.la mattina successiva,iniziò nuovamente il bombardamento.la ragazza,fu costretta a togliersi pure lei il reggiseno.aveva due gran belle tette.glielo dissi immediatamente e le dissi pure che avrei voluto leccarle volentieri.mia sorella le dette la crema protettiva.il massaggio che ne s**turì era da vera troia.all'ora di cena eravamo già pronti.mia sorella,aveva una mini gonna mozzafiato e una camicetta abbottonata quel tanto o quel poco per far vedere le sue splendide tette.andammo a bussare alla porta delle ns vittime.lei era quasi pronta,lui ancora con l'accappatoio indosso.mia sorella prese subito l'iniziativa e disse alla ragazza.carino il vestito,ma il reggiseno và tolto.lei arrosì.mia sorella le infilò le mani nel vestito e tolse il reggiseno.era uno schianto.che mutandine hai?le chiese.normali,rispose lei.fai vedere cosa ti sei portata.era tutta roba ...
«123»